Ringraziamenti da padre e figlia

Da padre ho visto mia figlia rifiorire in poco tempo. Ormai scettico, sinceramente non nutrivo molta fiducia in questo tipo di medicina così lontana da quella conosciuta finora.
Non avevo mai sentito parlare della possibile pericolosità di alcuni materiali odontoiatrici largamente usati, quali mercurio e metalli pesanti, e sicuramente avrei ignorato questa realtà se non fosse stato per la vicenda di mia figlia. Ora che la vedo più serena mi rendo veramente conto dei gravi danni causati da questi pericolosi materiali. Ringrazierò sempre la Dr.ssa M.Piscolla e il Dr.V.Perotti per averle permesso di stare nuovamente bene.

Narni, 28 giugno 2013
M.M

Sono stata molto male, fisicamente e di conseguenza anche psicologicamente. Nevralgie, dolori articolari e muscolari, bocca urente, tachicardia, debolezza, dermatiti, confusione mentale, pallore, disturbi intestinali e problemi al sistema linfatico erano solo alcuni dei sintomi che mi accompagnavano ormai da tempo.
Non ce la facevo più, avevo girato talmente tanti studi medici, senza trovare nessuna risposta, che questa era l’ultima possibilità che mi davo.
Così, esattamente un anno fa, entravo nello studio della Dr.ssa Marilina Piscolla e del Dr. Volfango Perotti a testa bassa, accompagnata solo da una flebile speranza.
Per la prima volta e con mio grande stupore, mi sembrava di non parlare a vuoto, c’era il tempo dell’ascolto e uno sguardo che annuiva alle mie parole. Non riuscivo a credere al fatto che finalmente qualcuno collegasse tutto quello che sentivo, non mi etichettasse come persona insicura e ipocondriaca, non mi desse i soliti antidolorifici e medicinali, inutili quanto dannosi. Scoprivo una ‘medicina diversa’ e finalmente avevo una diagnosi: intossicazione da mercurio e metalli pesanti.
Ho iniziato quasi subito la rimozione degli amalgami dentali ed in seguito degli altri metalli con successiva terapia drenante. Un senso di ‘liberazione’ mi ha pervaso immediatamente, era come se stessi togliendo kg di peso, una sensazione stupenda.
Adesso sto rimuovendo gli impianti dentali in titanio, l’ultimo grande scoglio, ed è incredibile come giorno dopo giorno io stia riacquistando salute, forza, energia e uno stato di benessere psichico che non provavo più ormai da non so quanto tempo.
Mi sento un’altra, o forse, sto riscoprendo le vera me stessa sotto le polveri dei metalli. Prima era come se fossi imprigionata e non riuscissi ad esprimermi perché mi sentivo distrutta e demotivata. Ora invece sono molto ottimista e solare.
E allora che dire se non grazie e ancora grazie a chi ha reso possibile questo!

Narni, 28 giugno 2013
M.M