Seria intossicazione da mercurio dell’amalgama

Ho 47 anni, fornisco questa mia testimonianza per tutte quelle persone che non credono o che non conoscono (per cattiva informazione soprattutto) la realta’ dell’intossicazione dai metalli, soprattutto dal Mercurio dell’amalgama dei denti.

La mia storia e’ lunga, dolorosa e risale all’età più o meno di 18 anni: un calvario tra dottori ed ospedali; tutti i mali erano i miei ed i dottori, non trovandomi nulla di patologico, mi diagnosticavano un esaurimento Psico-Fisico.

I miei disturbi: stanchezza cronica, disturbi intestinali, improvvise e ricorrenti diarree, emorroidi sanguinanti, infezioni di ogni tipo (intestinali, urinarie, polmonari), gastriti dolorose, piaghe in bocca, lingua sempre tagliata e dolente, gengive color bluastro, colorito del viso giallo-grigiastro, pelle “vecchiarina”, dolori alle ossa con liquidi a livello delle articolazioni delle mani e dei gomiti, disturbi neurovegetativi, forti palpitazioni improvvise, extrasistole, attacchi di panico, vertigini, distonie visive, attacchi di sudorazioni improvvise e violente.

Mi usciva il liquido dalle mani, le mie mani erano gonfie e facevo fatica a chiuderle perchè mi procuravano forti dolori, il sudore era così acido che mi dava l’effetto di sentirmi bruciare il viso e le pieghe delle braccia; senso di svenimento imminente, senso di vuoto e non riuscivo a stare dritta, non ero in grado di reggermi dritta; violente ed improvvise allergie con forti pruriti e mi coprivo di bolle specialmente sull’addome, se mi grattavo mi restavano piaghe per mesi e mesi; occhi e naso gonfi; mi alzavo la mattina con forte confusione mentale e stanchezza alle gambe, dopo 2 ore ero costretta a sdraiarmi sfinita; se non dormivo almeno nove ore non riuscivo ad affrontare la giornata; ero fortemente depressa e piangevo ogni giorno; la sera pregavo di non risvegliarmi più al mattino; non potevo avvicinarmi più al computer e guardare la tv per più di un’ora, non potevo leggere per più di 10 minuti; ho cambiato per 4 volte gli occhiali, la mia vista era scesa a meno 8 da lontano ed a meno 4 da vicino; avevo sempre la sensazione di “cervello in acqua”, avevo violente ed improvvise distonie come se qualcuno giocasse a ping pong con il mio cervello; avevo paura di guidare perchè improvvisamente la strada mi si presentava ad onde e perdevo il senso dell’orientamento.

Fino a quando è arrivato il giorno che non tolleravo più il cibo, non digerivo più normalmente ed ogni due o tre giorni vomitavo è qui che si è aperta per me la strada della salvezza e della rinascita ed è grazie ai test delle intolleranze alimentari che sono riuscita a risalire alla causa di tutto il mio calvario: le intolleranze erano troppe per essere la sola causa dei miei mali, ho dovuto ricominciare da capo proprio con l’alimentazione ed il resto è avvenuto piano piano.

I test sulle intolleranze alimentari e sulle intossicazioni da amalgame dentali e metalli odontoiatrici li ho effettuati presso lo Studio di Omeopatia ed Odontoiatria Biologica dei dottori Perotti Piscolla in Terni.

Di tutti i disturbi descritti è rimasto circa il 10% e da circa 18 mesi ho cominciato a rimuovere le amalgame e via via tutte le capsule con i metalli con un protocollo particolare ed assumendo dei farmaci omeopatici da drenaggio prescrittomi dai suddetti dottori.

Per rimuovere le amalgame ho impiegato 10 mesi dato l’alto grado di intossicazione; ho ancora della strada da fare ma ora sto molto meglio, dormo 6 ore per notte, sto in piedi tranquillamente 12 ore di fila senza alcuna conseguenza, ho appetito, digerisco bene anche se sono attenta alla mia alimentazione; non vomito più, ho ancora qualche “farfallina” in testa ma mi sento una “bomba”; sto rinascendo… credeteci!

S.A.M.
Terni, 11/06/2007